Navigation

Agricoltura e sovranità alimentare

Lavorare su questo tema è la logica conseguenza dell’esperienza sul campo di molte ONG FOCSIV che da anni portano avanti progetti in più di 80 paesi nei quali la vita stessa ruota attorno alla produzione agricola. Per questo FOCSIV crede fortemente che la Sovranità Alimentare sia l’unica risposta per arrestare il numero sempre crescente di persone che soffrono la fame in tutto il mondo. Questo perché la Sovranità Alimentare è il “diritto dei popoli a definire le proprie politiche e strategie sostenibili di produzione, distribuzione e consumo di alimenti che garantiscano a loro volta il diritto all’alimentazione per tutta la popolazione, rispettando le singole culture e diversità dei metodi contadini e garantendo, a ogni comunità, l’accesso e il controllo delle risorse di base per la produzione, come la terra, l’acqua, il patrimonio genetico e il credito”.

FOCSIV ritiene necessaria una governance globale dell’alimentazione dove tutti gli attori siano coinvolti (governi, agenzie ONU, società civile, settore privato) e volta alla promozione di un modello agricolo fondato sulle aziende a dimensione familiare, agro ecologico e che metta al centro le necessità delle popolazioni più vulnerabili e maggiormente colpite dalla fame.