• Ong 2.0 – OPEN INNOVATION AL SERVIZIO DELLA COOPERAZIONE. Online: 14/12/2016

    L’innovazione è un processo complesso. Il successo della sua implementazione dipende da molti fattori, a volte distanti dal carattere innovativo in senso stretto.

    Innovare non significa soltanto cambiare tecnologia. Nasce dalla capacità delle organizzazioni di integrare nel proprio processo e nell’operatività delle proprie componenti, le capacità necessarie a rendere fattiva l’innovazione. Raramente il suo successo o fallimento è determinato dalla disponibilità di risorse economiche, molto più spesso è legato alla capacità di aprirsi all’esterno e di rendere utili all’organizzazione le risorse realisticamente accessibili.

    Saper guardare al di fuori dei propri muri per attirare nuove capacità e coinvolgere queste con le proprie idee (il cosidetto outside-in e inside-out) è sinonimo di aver compreso l’open innovation. 
    La potenzialità di questo strumento risiede nel fatto che oggi, grazie alla dematerializzazione del processo che ci connette alla conoscenza, è possibile realizzare un cambiamento, raggiungere un traguardo, risolvere un problema, migliorare un processo affidandosi ad una platea vasta anziché acquisire la soluzione da un semplice “vendor” commerciale.
    Tutto, o quasi, è già stato inventato, si tratta di individuare e riutilizzare una soluzione, potendo contare su una base molto ampia di proposte e sulla condivisione di esperienza e rischi con più attori disponibili a dare il proprio contributo.

      

    In questo webinar Paolo Vercesi della Fondazione Politecnico di Milano e Irene Bengo diIngegneria Senza Frontiere, proporranno la loro idea di come aprire questo strumento al mondo della cooperazione.
    In particolare presenteranno ai partecipanti il prototipo di un’apposita piattaforma di Open Innovation volta a coinvolgere le comunità di problem analyst/solver nello sviluppo di soluzioni tecnologiche dedicate al mondo della cooperazione e dell’associazionismo per costruire connessioni e progetti virtuosi. I relatori proporranno la loro idea di come aprire la piattaforma, prospetteranno i suoi vantaggi e renderanno trasparenti le criticità, raccogliendo le considerazioni delle associazioni e degli operatori che sono attivi ogni giorno sul campo.

    Il webinar si colloca all’interno del percorso “Innovazione per lo sviluppo” sostenuto da Fondazione Cariplo e Compagnia San Paolo, in partnership with Fondazione CrtOpes Impact Fund, Fondazione Acra, We Make, Ouagalab, Fablab ToISI Foundation, Fondazione Politecnico di Milano

    Il webinar si tiene in lingua italiana.

    Quando
    14 dicembre 2016 dalle ore 15 alle ore 17.

    Il webinar è totalmente gratuito fino ad esaurimento posti.

    Per iscriverti clicca qui

    Cos’è un webinar?
    Un webinar (seminario online) è un incontro interattivo sul web dove i partecipanti possono interagire tra loro e con il relatore tramite chat, audio e video, lavagne elettroniche ecc, resi disponibili da un sistema di web conference.

    Cosa mi serve?
    Basta un pc (o mac, o tablet) e una connessione internet, potrai vedere in diretta le presentazioni dei relatori, porre domande e fare interventi, come a un normale incontro pubblico.