• « Torna ai risultati

    OVERSEAS ONLUS – Capo Progetto, Territori Occupati Palestinesi

    Luogo di lavoro

    Estero

    Scadenza: 20 settembre 2017
    Disponibilità: ottobre 2017

    Posizione: Espatriato senior – Awareness Coordinator

    Sede di Lavoro:  Territori Occupati Palestinesi, Cisgiordania

    Uffici di progetto: East Jerusalem

    Lingua: Inglese, Arabo

    Settore/Area Intervento: ambiente, rifiuti, educazione, igiene

    Disponibilità: 18 mesi

    DESCRIZIONE:

    La ricerca si inquadra nell’ambito del progetto “Miglioramento dell’ambiente e delle condizioni igieniche della comunità del campo rifugiati di Shua’fat” ENI/2015/359-899. Il progetto, di Overseas Onlus in consorzio con la ONG CESVI (Capo fila), è cofinanziato dall’Unione Europea.

    Il progetto punta a rafforzare il sistema di raccolta rifiuti all’interno del campo al fine di migliorare le condizioni igienico sanitarie della popolazione e le condizioni urbanistiche del campo. Il progetto si sviluppa in due componenti: gestione rifiuti e sensibilizzazione della popolazione/recupero urbanistico.

    Il progetto è gestito dal consorzio CESVI – Overseas in una logica di suddivisione delle componenti. Overseas gestirà in particolare la componente di sensibilizzazione della popolazione (scuole, società civile e singole persone) e recupero urbanistico (beautyfication di aree abbandonate e agricoltura urbana).

    Compiti e responsabilità: l’espatriato sarà il responsabile di tutta la componente di sensibilizzazione e recupero urbanistico in continuo coordinamento con il capo progetto di CESVI che sarà responsabile del coordinamento, implementazione e gestione del progetto e delle sue attività relative alla componente gestione rifiuti.

    L’espatriato sarà responsabile di:

    1. Coordinamento e monitoraggio della componente sensibilizzazione e recupero urbanistico. In particolare:

    • Curare i rapporti con tutte le controparti e attori locali coinvolti, per la realizzazione delle specifiche componenti. Nello specifico dovrà coordinarsi con i partner della società civile Women’s Centre e il Youth Centre of Shufat refugee nella gestione complessiva delle attività: gestione delle comunicazioni interne ed esterne, gestione delle campagne di sensibilizzazione e dell’amministrazione in generale, organizzazione e gestione dei corsi di formazione.
    • Accompagnare il rafforzamento dei partner locali nel coinvolgimento della popolazione del campo sulle tematiche di progetto, coordinare il lavoro nelle scuole coinvolte, supervisionare la creazione e il funzionamento di comitati di vicinato e facilitare la progettazione partecipata relativa alle aree urbane da riabilitare.
    • Monitorare, in collaborazione con il capo progetto che le attività delle due componenti mantengano un elevato livello di integrazione.

    2. Gestione del personale locale in collaborazione con i partner locali, supervisione e monitoraggio del suo operato;

    3. Gestione delle relazioni con i principali attori istituzionali coinvolti nella realizzazione del progetto, in particolare con il Popular Committee of Shufat refugee camp;

    4. Formulazione dei documenti relativi alla gestione del progetto e trasmissione regolare alla sede Overseas di: Pianificazione operativa annuale e suoi aggiornamenti, Pianificazione trimestrale dei trasferimenti di fondi, Stato d’avanzamento mensile delle attività e delle spese relative, Rapporti intermedi e finali e rendiconti rispettivi secondo la normativa del donatore, Richieste di variazioni in collaborazione con il capo progetto che devono essere approvate dai donatori, Elaborazione materiali divulgativi ed informativi;

    5. Gestione finanziaria e contabile del progetto: formulazione prime note mensili, identificazione degli impegni economici e finanziari necessari per la realizzazione del progetto, raccolta delle offerte necessarie secondo i disciplinari di riferimento per la gestione degli acquisti e dei servizi previsti, effettuazione e autorizzazione degli acquisti di attrezzature e equipaggiamenti;

    6. Gestione e responsabilità dei conti bancari in loco relativi al progetto;

    7. Gestione e responsabilità della macchina di progetto e del ufficio (condiviso con Cesvi);

    8. Elaborazione di rapporti e altri documenti richiesti dal finanziatore e da Overseas;

    9. Pianificazione e gestione delle missioni dei consulenti internazionali;

    10. Seguire e supervisionare la documentazione relativa al progetto e richiesta per l’audit annuale della Palestinian Authority;

    11. Studi di fattibilità ed elaborazione di nuove proposte di progetto concordati con la sede italiana della ONG;

    12. Realizzazione di altri compiti specifici assegnati dalla sede italiana dell’ONG.

    Requisiti minimi:

    • Laurea specialistica di secondo livello e/o Master in Cooperazione e sviluppo;
    • Esperienza di almeno 3 anni di coordinamento di progetti di cooperazione allo sviluppo all’estero, con ruolo di capo progetto (titolo preferenziale pregressa gestione di progetti EU);
    • Esperienza pregressa nel contesto mediorientale, è gradita esperienza nei Territori Occupati Palestinesi (nello specifico conoscenza del contesto geografico data l’alta mobilità richiesta dalla gestione del progetto);
    • Ottima conoscenza della lingua inglese scritta e orale, (gradita la conoscenza dell’arabo);
    • Provata capacità di gestione amministrativa;
    • Provata capacità di pianificazione, gestione e monitoraggio delle attività;
    • Spiccate attitudini al lavoro in team, alla gestione e coordinamento di gruppi di lavoro;
    • Provata capacità di gestione delle relazioni istituzionali, anche ad alti livelli, con autorità e controparti locali, donatori, altre associazioni locali e internazionali;
    • Buona conoscenza del sistema operativo Windows e dei principali software applicativi (Word, Excel);
    • Comprovata capacità di scrittura progetti per donatori internazionali (Unione Europea, UN, MAE);
    • Capacità di redigere relazioni e rapporti narrativi e finanziari;
    • Capacità di adattamento a condizioni disagiate e a situazioni di forte tensione;
    • Patente di guida (non è prevista la figura dell’autista nel progetto).

    Partenza cooperante: seconda metà ottobre 2017
    Durata contratto: 6 mesi rinnovabili fino a 18

    Per presentare la propria candidatura: inviare CV (contenente almeno tre referenze) e lettera motivazionale a selezione@overseas-onlus.org indicando nell’oggetto: Selezione PALESTINA UE

    Verranno contattati solo i candidati preselezionati.

    I colloqui si svolgeranno preferenzialmente a Spilamberto (MO) indicativamente durante l’ultima settimana di settembre.

    I CV inviati oltre la data di scadenza non saranno presi in considerazione.