• Referendum: 4 “si” che rinnovano la speranza nel futuro dell’Italia

    Quorum ampiamente raggiunto e superato, per la prima volta dopo oltre 15 anni. Con 26 milioni e 800 mila elettori che si sono recati alle urne tra ieri e domenica l’affluenza finale, compreso il voto degli italiani all’estero, è stata quasi del 55% (54,8%). Di questi elettori il 95% ha sbarrato il Sì su tutte e quattro le schede di consultazione referendaria.

    Un risultato che “rinnova un sentimento di grande speranza – commenta Sergio Marelli, Segretario generale FOCSIV -. Innanzitutto nel merito delle questioni: un risultato cosi netto a favore dei ‘si’ proietta un futuro per l’Italia più sicuro e improntato a maggiore giustizia. In secondo luogo per il fatto che viene sfatato il luogo comune del disinteresse dei cittadini per le politiche del Paese: se invitati a partecipare alle scelte comuni, gli italiani rispondono con sollecitudine e dimostrando grande senso di responsabilità. Sono fatti dei quali la politica di palazzo così distante dalla gente farebbe bene a prendere in seria considerazione”.

    Vai alla pagina della Campagna