• 3consortium VolinHA 2017

    Verso future sfide nel programma EUAV

    A circa un mese dalla chiusura del progetto VolinHA – “Sending Organization” (Agosto) e a pochi giorni prima della fine del progetto VolinHA — “Hosting organization” nell’ambito dell’Iniziativa Europea EU AUD VOLUNTEERS, si tirano le somme su quanto maturato grazie ai due progetti e ci si proietta verso il futuro di FOCSIV nel programma.

    Questi due anni di lavoro hanno consentito a FOCSIV di conquistare importanti traguardi. Primo fra tutti, di acquisire la certificazione come ente di invio nel programma. Un risultato importante che pone FOCSIV tra i pochi enti in Italia in grado di impiegare sul campo volontari di aiuto umanitario nel programma, rispettando gli alti stardard di qualità richiesti dalla Commissione Europea.

    Il lavoro con 9 organizzazioni europee e 5 dei paesi terzi ha permesso di acquisiere inoltre una maggiore comprensione delle dinamiche di volontariato locale, stringendo e rafforzando collaborazioni con omologhi attori di volontariato internazionale e di aiuto umanitario. I frutti di questa partnership sono già visibili nelle nuove progettualità consortili in cantiere, dentro e al di là del programma EUAV.

    “Dopo due anni di lavoro, guardiamo con attesa ed interesse alle prossime scadenze e bandi nel programma EUAV – dichiara Primo Di Blasio, Coordinatore Attività Estere FOCSIV. Puntiamo ad offrire presto nuove opportunità di impegno a volontari, junior e senior, lì dove c’è maggior bisogno di supporto, servizio e professionalismo.  Siamo fiduciosi infatti di poter apportare al Volontariato Umanitario la nostra esperienza di 45 anni di impegno e di servizio a fianco di popolazioni e comunità, per condividere con loro un pezzo di strada e contribuire alla costruzione di un mondo più equo e solidale”.

    Dalla voce dei protagonisti dell’ultimo meeting di progetto a Parigi, lo scorso 20-23 Giugno 2017.