Navigation

Pellegrinaggio “Una Terra. Una famiglia umana”

LEGGI IL RAPPORTO SULLA TRATTA ITALIANA DEL PELLEGRINAGGIO

Ogni passo conta per fermare i cambiamenti climatici.

“Le comunità più colpite dagli effetti dei cambiamenti climatici sono quelle che già combattono una povertà paralizzante… per queste persone, per il futuro della Terra e della Famiglia Umana bisogna mettersi in cammino con loro e per tutti. Ogni passo conta.”

Sono queste le ragioni che hanno spinto Yeb Saño, già negoziatore delle Filippine per i cambiamenti climatici, ad intraprendere il pellegrinaggio “Una Terra. Una Famiglia Umana. In cammino verso Parigi” in direzione della XXI Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima (COP21) che, iniziata il 30 novembre, sta svolgendosi a Parigi proprio in questi giorni, per poi concludersi il giorno 11 di dicembre.

Il Pellegrinaggio, partito il 30 settembre da Piazza San Pietro con la benedizione di Papa Francesco, ha percorso 1.200 chilometri solo in Italia. Durante il tragitto i pellegrini hanno fatto tappa in circa 30 città, nelle quali sono stati organizzati incontri ed eventi con la partecipazione della cittadinanza, scuole, istituzioni ed organizzazioni locali. Durante questi momenti d’incontro, i pellegrini hanno voluto informare e sensibilizzare circa la problematica del cambiamento climatico a livello globale.

Per le organizzazioni ed istituzioni locali incontrate, è stata una grande opportunità per mettere in rilievo eventuali problematiche climatiche presenti a livello territoriale e/o per dare visibilità ad eventuali approcci virtuosi presenti nella loro economia e quotidianità.

Diverse tv nazionali ed internazionali hanno raggiunto fisicamente per alcune tappe del percorso di “Una Terra. Una Famiglia Umana”, riportando le preoccupazioni e richieste che hanno spinto Yeb Saño, ed i pellegrini, ad intraprendere il pellegrinaggio fino a Parigi.

Guarda il video girato per Al Jazeera tv da Nick Clark “Long road to Paris”

A Cop21 sono presenti circa 150 capi di stato e di governo, ai quali Yeb Saño chiederà interventi immediati per contrastare i cambiamenti climatici tra cui la riduzione dell’innalzamento della temperatura sotto 1,5 gradi, il passaggio totale alle fonti rinnovabili con l’abbandono delle fonti fossili entro il 2050 e il finanziamento del Fondo Verde per le popolazioni più povere.

Il giorno 29 novembre in centinaia di città di tutto il mondo si è svolta la Marcia Globale per il Clima. A Parigi, a causa dei terribili attentati avvenuti il venerdì 13, come misura di sicurezza sono state proibite manifestazioni e cortei. I Pellegrini, hanno quindi simbolicamente lasciato anche loro un paio di scarpe per manifestare pacificamente la loro presenza a Parigi in vista dell’apertura di Cop21 e come messaggio di solidarietà verso le vittime degli attentati.

 

SSS

Tu, insieme a noi, puoi fare la differenza. Ogni passo conta, anche il tuo.

Seguici sui social network #ognipassoconta #unaterraunafamiglia e #peoplespilgrimage!

  

Promotori

logo

Peoples-Pilgrimage-logo-text.x115

in Italia

orizzontale_completo_col_stampa

Con l’adesione di

logo_coaliz_CLIMA_cmyk


Insieme a:
Acli (Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani), Acli Perugia,Acli Piemonte, AGESCI (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani), AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici), Api Libere – società agricola di Reggio Emilia, Associazione Botteghe Del Mondo, Associazione Insieme per Rivalta, Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi, Associazione Triciclo, Banca Etica, Campagna Amica, Campagna Amica Reggio Emilia, Campagna #DivestItaly, Caritas Diocesana di Foligno, CNV (Centro Nazionale per il Volontariato), Coalizione Clima, Comunità di Corchiano, COP (Consorzio delle Ong Piemontesi),Earth Day Italia, ENGIM (Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo)FCEI (Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia), Federazione Nazionale A.C.T. ITALIA, Fondazione Cariplo, Forum Beni Comuni Legalità Diritti, Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, Global Catholic Climate Movement, GreenFaith, Greenpeace, ISDE Italia (International Society of Doctors for the Environment), Italian Climate Network, Kyoto Club, Legambiente, L.V.I.A. (Associazione Internazionale Volontari Laici), Marevivo, MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), Movimento Rinascita Cristiana, No Coke Alto Lazio, Orti Dipinti – Community Garden Firenze, Oxfam Italia, Parrocchia S. Maria Del Rosario, Piazza048, Rete della Pace, Rete della Pace Umbria, UNPLI, Vie Francigene – Itinerario culturale del Consiglio d’Europa, Viração Educomunicação, WWF