• Maria_Luisa_1

    MARIA LUISA CORTINOVIS – PREMIO DEL VOLONTARIATO 2014

    La volontaria vincitrice si chiama Maria Luisa Cortinovis, candidata da ACCRI


    “Vi ringrazio per quello che fate e per come lo fate! I vostri interventi accanto agli uomini e alle donne in difficoltà sono un annuncio vivo della tenerezza di Cristo… c’è tanto bisogno di testimoniare il valore della gratuità: i poveri non possono diventare un’occasione di guadagno. La solidarietà è un modo di fare la storia con i poveri, rifuggendo da presunte opere altruistiche che riducono l’altro alla passività”.

    Queste le parole di Papa Francesco per Maria Luisa Cortinovis Beretta, vincitrice del Premio del Volontariato internazionale FOCSIV 2014.

    Il suo impegno nel volontariato inizia negli anni ’60 e lo ha sempre portato avanti con il marito Sergio; attualmente è volontaria ACCRI – Socio FOCSIV  – con cui ha iniziato a cooperare fin dalla sua fondazione nel 1987.

    74 anni e sposata con due figli, Maria Luisa è originaria di Bergamo ma vive da 40 anni a La Troncal, in Ecuador, dove con la sua famiglia ha realizzato e porta avanti il Colegio San Gabriel, composto da una scuola primaria e da una scuola tecnica con diverse specializzazioni in campo artigianale ed industriale; un progetto formativo unico nel suo genere che fino ad oggi ha dato concrete speranze ed opportunità a 14mila studenti.

    La “senõrita Luisa” , così la chiamano tutti a La Troncal, è stata ricevuta in Udienza privata da Papa Francesco il 4 dicembre 2014, alla quale FOCSIV ha partecipato con oltre 2000 tra i suoi soci e sostenitori. (Leggi il discorso completo di Papa Francesco alla FOCSIV).

    Il Presidente Gianfranco Cattai che ha consegnato il Premio a Maria Luisa ha definito la sua attività “Un progetto di sviluppo locale e laboratorio di fraternità, una piccola goccia che riteniamo utile a coltivare germogli di vita e di speranza in un oceano di indifferenza, ingiustizia ed esclusione.”

    Maria Luisa è stata scelta fra i quattro finalisti al Premio,  dalla Giuria composta da Gianfranco Cattai, Presidente FOCSIV e dai partner del Premio don Michele Autuoro, Direttore di Fondazione Missio, Pietro Barbieri, Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, don Antonio Sciortino, Direttore di Famiglia Cristiana, Paolo Ruffini, Direttore di TV2000, Marco Tarquinio, Direttore di Avvenire, con la motivazione:

    Perché ha fatto del volontariato internazionale la propria scelta di vita, condividendo questa avventura dapprima con il marito Sergio Beretta, e poi con i figli Diego e Anna Maria: testimonianza quotidiana di famiglia donata totalmente alla gente della comunità de La Troncal, in Ecuador, di “famiglia in mission” e capace di intessere relazioni di fraternità nel senso ricordato da Papa Francesco “La fraternità radice della pace. La fraternità è una dimensione essenziale dell’uomo, il quale è un essere relazionale. La viva consapevolezza di questa relazionalità ci porta a vedere e trattare ogni persona come una sorella o un fratello; senza di essa diventa impossibile la costruzione di una società giusta, di una pace solida e duratura”.

     (Leggi la Motivazione completa)

      

    Guarda il video “La senõrita Luisa” realizzato in Ecuador da TV2000