• Progetto senza titolo - 2020-04-20T101905.387

    FOCSIV con AOI Immediata regolarizzazione dei migranti per far fronte all’emergenza COVID-19

    comunicato stampa                                                                                                                                                    Roma 20 aprile 2020

     

    FOCSIV con AOI

    Immediata regolarizzazione dei migranti per far fronte all’emergenza COVID-19.

    FOCSIV, socio di AOI con Link2007, attualmente in prima linea con azioni di contrasto alle conseguenze sanitarie e sociali della pandemia da COVID-19, esprime grande preoccupazione per le condizioni nelle quali si trovano nel nostro Paese almeno 600 mila immigrati irregolari costretti ai margini della vita sociale e chiede al Governo l’attivazione di misure immediate di regolarizzazione.

    Una ragione sanitaria e umanitaria: sono più di 600 mila immigrati irregolari nel nostro Paese costretti ai margini della vita sociale senza assistenza alcuna, con un altissimo livello di rischio di contrarre il virus e di aggravare i livelli di emergenza sanitaria dell’intera comunità.

    Una ragione economica e sociale: organizzazioni di categoria e sindacati sostengono le ragioni di un’immediata regolarizzazione e degna accoglienza e integrazione delle persone immigrate presenti in Italia, tra cui quelle impegnate nell’agricoltura, ponendo l’accento anche sull’evidente necessità di rispondere ad un rischio oggettivo di blocco di raccolte e semine per i prossimi mesi, data la mancanza di manodopera, impedendo così il ricorso al lavoro sommerso e al caporalato.

    In Portogallo nelle scorse settimane il Governo ha concesso a immigrati e richiedenti asilo con permesso di soggiorno ‘pendente’ l’assistenza sanitaria e l’accesso ai servizi pubblici almeno fino al 1 luglio prossimo.

    FOCSIV con AOI sostiene le ragioni di questa scelta, efficacemente spiegate dal Ministro dell’Interno portoghese Eduardo Cabrita, che definisce un dovere morale, etico e civile, proprio di una società solidale in tempi di crisi, assicurare a cittadine e cittadini migranti l’accesso alla salute, alla sicurezza sociale e alla
    stabilità occupazionale e abitativa”.

    FOCSIV unitamente con AOI e Link2007 chiedono al Governo e al Parlamento italiani di approvare un atto di giustizia e garanzia dei diritti costituzionali, di contrasto allo sfruttamento dei poteri criminali e necessario alla sicurezza della salute per tutti, attivando le misure di regolarizzazione definitiva o temporanea, a secondo delle richieste e necessità, per i 600.000 migranti che vivono nel nostro Paese così da garantire la salute di tutta la cittadinanza e da permettere loro di svolgere un ruolo importante per la tenuta dell’economia e della coesione sociale delle nostre comunità. Qui il comunicato congiunto.

    Questa richiesta è sostenuta da FOCSIV con il progetto Volti delle Migrazioni, cofinanziato dall’Unione europea, per sensibilizzare e fare advocacy sulla questione migratoria nel quadro degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile. Tra questi obiettivi ve ne sono alcuni che prevedono l’inclusione sociale e la salute per tutti, senza lasciare nessuno indietro. Pensiamo che sia questo il caso della regolarizzazione per l’emergenza COVID-19.

     

    Per info e approfondimenti:

    AOI – Francesco Verdolino – francesco.verdolino@hotmail.it – 3398129813

    LINK2007 – Redona Spahiu – segreteria@link2007.org – 06 3215498

    FOCSIV – Andrea Stocchiero   policy@focsiv.it

     

    Ufficio Stampa FOCSIV – Volontari nel mondo

    Giulia Pigliucci 335 6157253  ufficio.stampa@focsiv.it

    Valentina Citati comunicazione social 3495301102 comunicazione@focsiv.it