• Untitled design (95)

    PELLEGRINAGGIO PER IL CLIMA, TERMINA A TRIESTE LA TRATTA ITALIANA

    Comunicato Stampa                                                       #InCamminoxilClima

                                                                             PELLEGRINAGGIO ROMA-KATOWICE PER COP24

    TERMINA A TRIESTE LA TRATTA ITALIANA DEL PELLIGRINAGGIO DA ROMA A KATOWICE IN CAMMINO PER LA NOSTRA CASA COMUNE.

     

    Dopo quasi 800 chilometri in 30 giorni di cammino, il Pellegrinaggio “In Cammino per il Clima” termina il suo percorso italiano a Trieste con due importanti appuntamenti. La mattina del 3 novembre nella Cattedrale di San Giusto si terrà la Messa del Santo Patrono e nel primo pomeriggio i pellegrini incontreranno Assicurazioni Generali, la più grande compagnia assicurativa italiana attualmente al centro di una campagna internazionale che chiede al Leone di Trieste di smettere di assicurare e investire nel carbone, la più inquinante di tutte le fonti energetiche.Il gruppo di pellegrini, partiti da Piazza San Pietro a Roma lo scorso 4 ottobre, è composto da 15 persone di 7 nazionalità diverse compresa l’italiana. I pellegrini si stanno recando a Katowice in Polonia, dove si terrà la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici, la COP24, durante la quale sarà al centro della discussione il contributo che ogni Paese è chiamato a mettere sul tavolo per rispettare l’Accordo sottoscritto a Parigi nel 2015.

    Il Pellegrinaggio ha ricevuto, per la tratta italiana, il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare ed è organizzato per il nostro Paese, come già nel 2015, da FOCSIV – Volontari nel mondo e per la parte internazionale da GCCM – Global Climate Catholic Moviment e The Climate Pilgrimage, e si concluderà, ai primi di dicembre, nella cittadina polacca di Katowice.

    VAI ALLA PAGINA DEDICATA AL PELLEGRINAGGIO ROMA-KATOWICE 2018

    A condurre i  pellegrini lungo le strade dell’Italia e poi di Slovenia, Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia Yeb Saňo ex-delegato della Repubblica delle Filippine per le  conferenze della Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Al Pellegrinaggio hanno aderito esperti e meteorologi italiani, tra questi Luca Lombroso, meteorologo e divulgatore ambientale, ed Antonello Pasini, fisico climatologo del CNR.

    “La tratta italiana è stata veramente entusiasmante. Siamo stati accolti molto calorosamente in ogni paese, città, chiesa o scuola. Questa è la testimonianza della solidarietà delle persone italiane con le comunità di tutto il mondo che affrontano l’impatto dei cambiamenti climatici e la lotta contro tutte le forme di ingiustizia. È stato molto commovente incontrare così tanti giovani che comprendono appieno il problema e desiderano far parte della soluzione. Abbiamo anche incontrato alcuni leader politici molto progressisti che sono disposti a prendere una posizione su questa questione e ad assumere un’autentica leadership che oggi è sempre più necessaria.  – ha proseguito Yeb Saňo, Leader dei pellegrini e responsabile Greenpeace Sudest AsiaticoTre anni fa stavamo camminando con il precedente Pellegrinaggio verso Parigi e eravamo certi che il mondo che avrebbe trovato il modo per sottoscrivere un accordo che potesse aprire la strada all’azione globale sul clima. Quest’anno stiamo andando a Katowice, che sarà fondamentale per far sì che l’Accordo di Parigi sia messo in atto. C’è in gioco il nostro futuro, e se i negoziati di COP24 falliranno, allora anche la COP 21 di Parigi non avrebbe avuto senso.”

    SCARICA IL MANIFESTO DI IN CAMMINO PER IL CLIMA

    Seguici sui social network #InCamminoxilClima