• riunione tero tunisia focsiv

    PROGETTO TERO, TUTTE LE ASSOCIAZIONI SI RIUNISCONO IN TUNISIA

    Comunicato stampa                                                                                          Chenini-Gabes, 22 gennaio 2019

    SI RIUNISCONO QUESTO ANNO A CHENINI-GABES IN TUNISIA LE ASSOCIAZIONI ADERENTI AL PROGETTO TERO –TERRITOIRES ENGAGÉS POUR LA RÉSILIENCE DES OASIS

    Oggi a Chenini-Gabes, in Tunisia, si riuniscono per il secondo incontro le associazioni aderenti al progetto “TERO –Territoires Engagés pour la Résilience des Oasis”, finanziato dall’Iniziativa Europea di Volontariato in Aiuto Umanitario (EUAVI).

     A 10 mesi dall’avvio del progetto l’Associazione tunisina ASOC – Association de sauvegarde de l’oasis de Chenini ospita i rappresentanti delle associazioni partner del progetto TERO quali  France Volontaires (France), AOFEP – Association Oasis Ferkla pour l’Environnement et le Patrimoine (Marocco), Association TEMNYA (Mauritania), Cari (Francia) e FOCSIV (Italia), per valutare insieme le attività già realizzate, condividere percorsi di capitalizzazione delle buone pratiche di mobilitazione climatica e coinvolgimento dei giovani, oltre a pianificare le iniziative e le attività per i prossimi dodici mesi.

    Obiettivo principale del progetto è il rafforzamento della resilienza delle comunità locali dei tre Paesi del Maghreb, in relazione ai rischi legati al cambio climatico, a partire dal coinvolgimento di giovani volontari presenti in queste aree.

    L’incontro è un’occasione di reale apprendimento, sia per le organizzazioni in visita che per la comunità locale. Rappresenta, soprattutto, l’occasione per la popolazione dell’oasi di Chenini-Gabes di conoscere meglio il progetto TERO, riconoscendo il merito delle associazioni presenti in loco nel mobilitare i giovani a mettere in atto azioni che limitino gli effetti del cambiamento climatico e salvaguardino il proprio territorio. Inoltre, è un’opportunità preziosa per fare conoscere ai rappresentati delle associazioni italiana, francesi, mauritana e marocchina ospitate le sfide ambientali dell’oasi di Chenini-Gabes, ascoltando le testimonianze dei giovani volontari coinvolti nelle attività di ASOC.

    Un impegno esemplare quello dell’Associazione tunisina che stimola altri attori istituzionali e della società civile ad unirsi per concretizzare l’azione climatica in Tunisia e negli altri territori delle oasi di Marocco e Mauritania minacciati dalle conseguenze dei cambiamenti climatici.

    La cura e la resilienza sono azioni che diventano un esempio per i giovani, le associazioni e per le istituzioni europee invitati, una volta di più, ad impegnarsi nel volontariato climatico e nell’adottare nuovi e più adeguati stili di vita.

    Durante la riunione a Chenini – Gabes sarà presentato il sito web di TERO tero.focsiv.it, su questo spazio sono illustrate le attività di mobilitazione previste dal progetto nonché gli approfondimenti tematici sulla resilienza climatica e le azioni del volontariato climatico.

    #EUAidVolunteers, #TERO #Act4oasis

    Visita il sito di TERO per news e approfondimenti sul progetto 

    Ufficio Stampa FOCSIV

    Giulia Pigliucci 335.6157253 ufficio.stampa@focsiv.it

    Valentina Citati tel. 06.6877796 comunicazione@focsiv.it