• Progetto senza titolo (19)

    Retinopera a fianco di Avvenire: attacchi di Salvini offesa alla libertà

    L’organismo che raggruppa 20 associazioni cattoliche esprime «profondo disagio per la violenza dei toni» usati. E chiede alla politica «serenità di giudizio e rispetto per le persone e le istituzioni.

    A sostegno di Avvenire per gli attacchi ricevuti dal ministro dell’Interno Matteo Salvini interviene Retinopera, sigla che riunisce venti organizzazioni del mondo cattolico. Il cuore del comunicato – firmato dal coordinatore Gianfranco Cattai e dal segretario Sonia Mondin, che qui sotto pubblichiamo integralmente – è una difesa non solo di “Avvenire” e del suo servizio ai valori del cristianesimo «in controtendenza con quanti alzano muri», ma anche della libertà di stampa e di tutte le libertà civili. «È una conquista preziosa ed ogni attacco contro di essa è un attacco alla nostra libertà», scrivono le associazioni. Che, in conclusione dell’intervento, chiedono alla politica di moderare i toni e pesare parole e azioni.

    Di seguito il testo del comunicato:

    “Retinopera”, realtà composta da 20 organizzazioni del mondo cattolico italiano, che promuovono la collaborazione fra di loro per dare concretezza ai princìpi e ai contenuti della Dottrina sociale della Chiesa e per dare risposta alle sollecitazioni che emergono dagli Orientamenti Pastorali della Cei, esprime profondo disagio per la violenza dei toni, usata in questi giorni, da parte del Ministro dell’Interno, nei confronti del quotidiano di ispirazione cattolica “Avvenire”.

    Riteniamo che tali affermazioni siano, non solo un’offesa a tutto il mondo cattolico, ma un attacco alla libertà di stampa e alla libera espressione del pensiero. La libertà di stampa, così come le altre libertà civili (di culto, di espressione, di orientamento politico), è una conquista preziosa ed ogni attacco contro di essa è un attacco alla nostra libertà.

    Retinopera ringrazia “Avvenire” per il costante e quotidiano impegno “di servizio alla Verità”, e per dare voce ai valori del nostro cristianesimo; in contro tendenza con quanti, alzano muri e costruiscono barriere. Al direttore di “Avvenire” Marco Tarquinio, rinnoviamo tutta la nostra stima, vicinanza e la nostra profonda solidarietà. 

    Riteniamo infine indispensabile che, tutte le forze politiche recuperino la serenità di giudizio e la consapevolezza delle ricadute anche educative di ogni propria parola, atto e comportamento, e che il perseguimento degli interessi di parte sia sempre contemperato da una esigente visione del bene comune, ma sopratutto del rispetto delle persone, della Chiesa e delle Istituzioni.
    Il Coordinatore
    Gianfranco Cattai

    Il Segretario
    Sonia Mondin

    Le realtà aderenti a Retinopera sono: Azione Cattolica Italiana (Aci) – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli) – Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (Agesci) – Compagnia dello Opere (Cdo)- Centro Italiano Femminile (Cif) – Comunità di Sant’Egidio – Confcooperative – Coldiretti – Centro Sportivo Italiano (Csi) – Centro Turistico Giovanile(Ctg) – Comunità di Vita Cristiana (Cvx) – Focsiv Volontari nel mondo – Fondazione G. Toniolo – Federazione Universitaria Cattolica Italiana (Fuci) – International Catholic Rural Association (Icra) – Movimento Adulto Scout Cattolico Italiano (Masci) – Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl) – Movimento dei Focolari Opera di Maria – Rinnovamento nello Spirito Santo (Rns) – Unione Nazionale Istituzioni e Iniziative di Beneficenza ed Assistenza Sociale (Uneba)

    Leggi l’articolo su Avvenire.