• Untitled design (30)

    APPROCCIO DI GENERE NELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE | NOVEMBRE – DICEMBRE 2019

    La considerazione delle differenze tra uomini e donne in merito a esperienze, bisogni, potenzialità, ruoli familiari e sociali ha portato negli ultimi decenni all’introduzione dell’approccio di genere nel settore della cooperazione internazionale nei suoi diversi ambiti: prima nelle azioni a lungo termine (sviluppo, tutela dei diritti umani), quindi nell’azione di emergenza e nelle attività di prevenzione e post-conflitto (peacebuilding).
    La comunità internazionale nel suo complesso (Nazioni Unite, Organizzazioni regionali, Stati, Organizzazioni Non Governative) è oggi impegnata nello sviluppo e nell’attuazione di norme, politiche e programmi finalizzati non solo ad offrire alle donne una protezione specifica da violenze e abusi, ma anche a garantire la piena partecipazione di donne e uomini alla definizione e realizzazione delle attività di cooperazione.
    Competenze e capacità specifiche per l’applicazione dell’approccio di genere rappresentano oggi un requisito indispensabile per la realizzazione di un’azione sul campo adeguata efficace e sostenibile.

    Obiettivi formativi e risultati attesi

    Il corso si propone di rispondere ai bisogni formativi che derivano dallo sviluppo di nuove norme, politiche e programmi a livello nazionale e internazionale in materia di genere, offrendo – accanto a strumenti teorici – competenze e abilità pratiche utili per l’elaborazione e la realizzazione di programmi e progetti di cooperazione che includano il mainstreaming o abbiano uno specifico focus di genere.

    Metodologia e articolazione del corso

    Il percorso formativo ha carattere multidisciplinare ed è articolato in sessioni tematiche. La prima a carattere generale illustra gli strumenti di base per l’utilizzo dell’approccio di genere. Le seguenti sessioni sono dedicate all’applicazione degli strumenti nei diversi settori specifici (sviluppo, diritti umani, pace e sicurezza), con illustrazione di norme, politiche e pratiche a livello nazionale e internazionale.

    I casi di studio completano il percorso formativo riportando esperienze e lezioni apprese in diverse aree di intervento.

    Il corso, articolato in 4 sessioni di 2 ore, si svolge in diretta audio-video online all’interno di un’aula virtuale. Tutto ciò di cui si ha bisogno per partecipare è un PC e una connessione; webcam e microfono non sono obbligatori, ma vivamente consigliati. Ogni sessione prevede la presenza del docente che, con l’ausilio di slide e altri materiali, condividerà informazioni, suggerimenti e buone pratiche; sarà sempre presente anche un facilitatore del team di Ong 2.0.

    Durante gli incontri si potrà interagire con il docente e gli altri partecipanti con domande e interventi come in una normale aula. Una community privata del corso online permetterà di continuare la discussione al di fuori delle sessioni in diretta.

    Tra una sessione e l’altra i partecipanti saranno invitati a svolgere delle esercitazioni per mettere in pratica ciò che si è imparato.

    Nel caso non si potesse essere presenti all’ora stabilita, tutte le sessioni sono registrate e possono essere seguite anche in differita.

    Al termine del corso completo, per tutti quelli che svolgeranno il test finale, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

    NB. E’ possibile l’iscrizione in corso: le lezioni sono registrate, quindi si possono recuperare quelle perse guardando le registrazioni e le slide.

    Programma del corso

    I sessione: mercoledì 13 novembre 2019 h. 18.00 – 20.00

    Strumenti: applicare la lente di genere alla cooperazione internazionale

    • Concetti e definizioni (sesso e genere)
    • Elementi di analisi e intervento
    • Maintreaming di genere all’interno dell’organizzazione
    • Tipologie di intervento (da gender blind a gender redistributive)

    II sessione:  mercoledì 20 novembre 2019 h. 18.00 – 20.00

    Genere e sviluppo

    • Dati e strumenti
    • Evoluzione dell’approccio (dal welfare al gender mainstreaming)
    • Analisi di genere (framework e approcci)
      • Casi di studio

    III sessione: mercoledì 27 novembre 2019 h. 18.00 – 20.00

    Genere e diritti umani

    • Diritti Umani e diritti delle donne
    • Evoluzione del quadro normativo (dalla CEDAW a alla convenzione di Istambul)
    • Violenza di genere : prevenzione e contrasto
    • Casi di studio

    IV   sessione: lunedì 9 dicembre 2019 h. 18.00 – 20.00

    Genere, pace e sicurezza

    • Protezione generale e specifica delle donne in aree di conflitto
    • Approccio di genere in situazioni di conflitto: Prevenzione, Protezione Partecipazione
    • L’agenda internazionale e il Piano Nazionale Donne Pace e Sicurezza
    • Casi di studio