• CopertinaFacebook_Odiarenonesport

    CISV – COME RICONOSCERE E CONTRASTARE L’HATE SPEECH

    Nell’ambito del progetto “Odiare non è uno sport”, il nostro socio CISV organizza due incontri formativi sul tema dell’hate speech, o discorsi d’odio, online e offline.

    Secondo la ricerca Ue Kids Online il 41% dei ragazzi tra i 15 e i 17 anni ha letto messaggi d’odio o commenti offensivi diretti a individui o gruppi discriminati per il colore della pelle, la religione o il gruppo etnico di appartenenza. Non di minor conto le discriminazioni di genere, particolarmente rilevanti in alcune tipologie di sport, e quelle verso la disabilità.

    Insieme ai partner del progetto, CISV ha creato percorsi formativi interattivi per far riflettere ragazzi, educatori e docenti della scuola secondaria sul fenomeno dell’hate speech (non solo nello sport) e fornire loro strumenti per difendersi. Gli incontri sono gratuiti ed è possibile iscriversi a uno oppure a entrambi. Si svolgeranno online attraverso la piattaforma Zoom nelle seguenti date:

    28 aprile, ore 17.00 – 19.00
    L’odio sfuggente: definire l’hate speech (o almeno riconoscerlo) a partire da esperienze concrete.
    Relatrice: Ilaria Zomer, Centro Studi Sereno Regis.
    Iscrizione attraverso il form online: https://forms.gle/iS3o6FcFQJpYENKe7

    5 maggio, ore 17.00 – 19.00
    Lavorare in classe sull’hate speech: strumenti didattici per percorsi educativi con i nostri studenti.
    Relatrice: Marianna Moretti, Educazione alla cittadinanza globale, CISV.
    Iscrizione attraverso il form online: https://forms.gle/pfJxobHrRBdfQzc37

    Per informazioni: d.giachino@cisvto.org – www.odiarenoneunosport.it