• « Torna ai risultati

    COPE – Grant Manager – Tanzania

    Luogo di lavoro

    Estero

    Scadenza invio candidature: 15 settembre 2019

    Posizione: Grant Manager.

    Sede: Villaggio di Nambehe, Circoscrizione di Msindo, Distretto di Namtumbo, Regione di Ruvuma.

     

    Contesto di riferimento:

    Il COPE nel villaggio di Nambehe realizza progetti di cooperazione allo sviluppo in ambito agricolo, educativo e di rafforzamento femminile.

    L’intervento di cooperazione ha come epicentro il “CRAS – Centro Rurale Agricoltura Sostenibile”, il quale nasce nel 2007 grazie al co-finanziamento del Ministero Affari Esteri Italiano e del programma EuropeAid.

    Il CRAS è una scuola-fattoria, un centro pilota di formazione e produzione agro-zootecnico, il cui obiettivo è migliorare la qualità della vita della popolazione locale, perlopiù giovani e contadini, piccoli allevatori, attraverso corsi di formazione tecnica della durata di tre anni in Crop Production e Animal Husbandry.

    Attualmente, il centro CRAS e le popolazioni limitrofe, sono beneficiarie di una serie di Grant per l’integrazione di servizi educativi e di supporto micro-imprenditoriale.

    Tra i donatori principali:

    • l’AICS all’interno del progetto “F.A.R.E in TZ – Fair Agro-zootechnical Regional Empowerment in Tanzania”, in fase di conclusione,
    • la CEI con il progetto “i giovani sono il domani: imprenditoria giovanile e sovranità alimentare per i giovani tanzaniani”, in corso d’opera,
    • l’IRPEF con il progetto “agricoltura e sicurezza alimentare nel distretto di Namtumbo, Tanzania”, in fase di avvio,

    i cui obiettivi convergono nell’incentivare sinergie tra settore pubblico e privato nella regione Ruvuma per sviluppare la governance e le capacità produttive locali, migliorare la qualità dei servizi agro-zootecnici attraverso la formazione, ricerca, creazione di nuove opportunità di occupazione a sostegno all’imprenditoria consortile, con particolare enfasi alla componente di genere.

     

    Mansioni e attività:

    A tal proposito di cerca una figura espatriata con comprovata esperienza, almeno annuale nei PVS, per:

    • organizzare e implementare le attività progettuali previste nei suddetti progetti finanziati dai vari donatari, in forma integrata e continuativa rispetto alle attività didattiche e produttive ordinarie del centro CRAS, in collaborazione con la Direttrice del Centro e lo staff locale,
    • gestire e rendicontare i fondi stanziati dai suddetti donatari per il cofinanziamento delle attività di progetto, in forma integrata e continuativa rispetto alla contabilità ordinaria del Centro CRAS, in collaborazione con la Direttrice del Centro e l’Amministratore Paese,
    • monitorare le nuove attività di progettuali e le attività ordinarie del Centro CRAS, raccogliere i dati necessari per la scrittura di report di monitoraggio e di valutazione, sia interni, che esterni destinati ai rispettivi donatori,
    • condurre analisi dei bisogni con le controparti locali, e scrivere nuove proposte progettuali, qualora se ne identifichi la necessità.

     

    Coordinamenti e ruoli

    • La figura afferisce al Rappresentante Paese, all’amministratore Paese e al Desk PVS Italia.
    • La figura affianca la Direttrice del Centro CRAS.
    • La figura può coordinare le attività di volontari in servizio civile, stagisti, staff locale, in collaborazione con la Direzione locale del Centro CRAS.

     

    Competenze e capacità richieste:

    – Laurea/Master in: agraria (e affini), o cooperazione allo sviluppo (o affini), o architettura/ingegneria;

    – Esperienza lavorativa almeno annuale come responsabile locale di progetto nei PVS, preferibilmente africa sub-sahariana;

    – Conoscenza della lingua inglese indispensabile e swahili altamente valorizzata;

    – Comprovate capacità logistiche e organizzative;

    – Attitudine a lavorare in contesti isolati, sotto stress ed in autonomia;

    – Predisposizione alla pianificazione e al coordinamento con i propri responsabili;

    – Conoscenza della procedure AICS, IRPEF e CEI;

    – Conoscenza avanzata dei principali strumenti di Excel e altri software di contabilità;

    – Rispetto delle scadenze, delle procedure e dei ruoli.

     

    Durata: 12 mesi, rinnovabili.

    Compenso lordo annuo: euro 14.640 + alloggio, assicurazione, visto e un volo A/R.

     

    Come candidarsi:

    Inviare la propria candidatura rispettando la dicitura:

    • “CV_Cognome_Nome” con autorizzazione IT e UE al trattamento dei dati personali, data e firma,
    • “Lettera_motivazione_Cognome_Nome” con indicazione di almeno due referenze.

    Inviare via e-mail, indicando in oggetto “Vacancy COPE Tanzania” a: Responsabile Ufficio Progetti Estero progetti@cope.it . Candidature che non rispettano tali indicazioni non verranno prese in considerazione.

     

    Data chiusura candidature:

    15 settembre 2019, disponibilità a partire entro 1 ottobre 2019.

    La selezione dei candidati si intenderà comunque chiusa nel momento in cui sarà individuata la figura richiesta. Solamente i candidati invitati a colloquio riceveranno una risposta. I colloqui si terranno a Catania, con prove di gruppo e ed individuali. E’ possibile effettuare un pre-colloquio via Skype, ma questo non dispensa da quello su Catania.