• « Torna ai risultati

    ICU – Capo progetto sanitario, Libano

    Luogo di lavoro

    Estero

    Scadenza : 18 gennaio 2016
    Disponibilità: 25 gennaio 2016


    Durata del progetto: 3 anni
    Titolo del progetto: Miglioramento dell’accesso ai servizi di prevenzione e di salute primaria materno infantile per le comunità locali servite da sei Centri di Sviluppo Sociale nel nord, sud e valle della Bekaa in Libano.

    Contesto
    L’ICU è attivo in Libano dal 1994 dove ha eseguito 43 progetti di cooperazione allo sviluppo in diversi ambiti.
    Il progetto, finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, mira a rinforzare i servizi sanitari di base erogati da sei Centri di Sviluppo Sociale presenti nelle seguenti aree del Libano:
    regione del Nord (Bezbina/Akkar, El Hissa/Akkar, Meryata/Zgharta, Kfour El Arabi/Batroun)
    regione del Sud (Jbeil El Bottom)
    Valle della Bekaa (El Qasr)

    Obiettivo generale:
    Garantire una tutela efficace, appropriata e sostenibile della salute materno infantile per la popolazione presente in Libano, sia a livello di prevenzione che di cure primarie.
    Obiettivo specifico:
    Migliorare la performance di sei Centri di Sviluppo Sociale nelle regioni di intervento tramite l’organizzazione di un sistema di cure primarie più efficaci, lo sviluppo di programmi di educazione sanitaria, campagne di prevenzione ed il contrasto al ricorso inappropriato a livelli di cura superiori.
    Mansioni previste
    Il capo-progetto ha la responsabilità personale diretta del raggiungimento dei risultati attesi del progetto, all’interno delle tempistiche previste e dei finanziamenti ricevuti, e della sua esecuzione in tutti i suoi aspetti. Riporta alla sede ICU in Italia e al rappresentante legale dell’ICU in Libano.

    Le mansioni principali sono:

    • Gestione completa del progetto in tutti i suoi aspetti operativi, amministrativi, logistici e contrattuali.
    • Gestione delle relazioni con i partner locali del progetto.
    • Definizione dettagliata del piano di lavoro del progetto.
    • Implementazione delle attività di progetto.
    • Redazione dei report periodici interni.
    • Rendicontazione completa per il donatore.
    • Supporto tecnico sanitario sugli aspetti di competenza.

    In secondo luogo il candidato potrà essere incaricato dell’identificazione e formulazione, in toto o in parte, di nuove proposte progettuali, attivando relazioni con donatori, enti e istituzioni nazionali ed internazionali.

    I compiti amministrativi principali sono i seguenti:
    COORDINAMENTO, SUPPORTO AMMINISTRATIVO, FINANZIARIO E LOGISTICO ALLE OPERAZIONI: è responsabile delle operazioni in loco e garantisce il supporto amministrativo, finanziario, logistico alle attività. Si impegna sotto la sua responsabilità al conseguimento degli obiettivi all’interno delle tempistiche prescritte ed alla ricerca del cofinanziamento.
    REPORTISTICA, STATO DI AVANZAMENTO E BUDGET: è responsabile della reportistica di progetto e della giustificazione dell’utilizzo delle risorse, nonché degli stati di avanzamento e della gestione del budget.
    LOGISTICA, PROCEDURE, CONTRATTI ED ACQUISTI: è responsabile della pianificazione delle risorse logistiche, delle procedure, dei contratti e degli acquisti.
    COMUNICAZIONE E RAPPRESENTANZA: è responsabile delle relazioni esterne e del coinvolgimento dei partner locali.
    SICUREZZA, MOVIMENTI, STAFF ESPATRIATO: è responsabile dei protocolli di sicurezza dello staff espatriato nel paese, dei movimenti sul territorio, della logistica delle visite dello staff ICU e dei consulenti per la formazione.
    RISORSE UMANE: è responsabile del reclutamento dello staff nazionale e internazionale e il rispetto delle relative leggi sul lavoro, la retribuzione, i regolamenti interni e le azioni disciplinari.

    Requisiti specifici:
    Esperienza in gestione di progetti di cooperazione sanitari, possibilmente in paesi del Medio Oriente, in contesti di sviluppo e/o di emergenza.
    Laurea in discipline sanitarie, salvo eccezioni motivate dalla forte esperienza di gestione di progetti sanitari.
    Attitudine alla gestione amministrativa e logistica eseguita in prima persona.
    Comprovate capacità di management di risorse umane e risorse di progetto.
    Ottima conoscenza degli strumenti di pianificazione, reportistica e monitoraggio di interventi di cooperazione internazionale.
    Buone capacità relazionali e comunicative in contesti istituzionali.
    Attitudine a interagire positivamente con realtà etniche e culturali diverse.
    Conoscenza fluente della lingua inglese e francese (scritta e parlata).
    Patente di guida per gli spostamenti necessari sul territorio.
    Ottima conoscenza del pacchetto Office.

    Retribuzione: € 4.200 mensili lordi massimi a seconda dell’esperienza e delle competenze del candidato.

    Come candidarsi
    Inviare la propria candidatura esclusivamente via email all’indirizzo: marianna.fresu@icu.it completa di CV e lettera motivazionale (in inglese). L’oggetto dell’email dovrà essere “CP SANITARIO LIBANO – NOME COGNOME del candidato”.