• « Torna ai risultati

    Saint Lawrence Foundation ONLUS – Sviluppo della Filiera Avicola in Sierra Leone

    Luogo di lavoro

    Estero

    Scadenza invio candidature: aperta

    La Saint Lawrence Foundation ONLUS – dopo 11 anni di realizzazione in Sierra Leone di una serie di progetti umanitari e dopo aver fondato la Facoltà di Agronomia presso la locale Università di Makeni (UNIMAK) – ha compiuto dal 2017 un importante investimento nella filiera avicola, consistente nella coltivazione di ingredienti mangimistici, nella produzione di mangime e nell’allevamento di 10.000 galline ovaiole (il secondo per dimensione in tutto il Paese!).

    Il tutto attraverso la Società “SBD Social Business Development Ltd”, una ONLUS creata appositamente che ora occupa 15 dipendenti, prevalentemente laureati UNIMAK, e offre lavoro a centinaia di collaboratori nei diversi settori di impiego.

    La SBD è già tra le principali Società private in uno dei Paesi più poveri al mondo e rappresenta un esempio concreto di sviluppo economico locale sostenibile: “aiutiamoli a casa loro”

     

    Cerchiamo operatori italiani capaci e volenterosi di coordinare in loco il prossimo programma di:

    Sviluppo della Filiera Avicola in Sierra Leone

    Il programma consiste in sintesi:

    • Nell’ampliamento e consolidamento delle capacità professionali locali sui piani dell’allevamento e veterinario, della produzione agricola di mais e sorgo, e delle competenze gestionali ed economiche
    • In un significativo ampliamento della capacità produttiva di galline ovaiole nella Farm di Makeni
    • In un ambizioso progetto di svezzamento diretto di pulcini con l’addestramento  dei Villaggi per la loro successiva maturazione e fruizione

    Sono condizioni necessarie:  la competenza teorica e soprattutto l’ esperienza pratica nell’allevamento avicolo di galline ovaiole e nella coltivazione del mais, la capacità e la propensione per trasmettere le stesse in un contesto fortemente diverso dal proprio ma desideroso e bisognoso di apprendere, la conoscenza “di base” della lingua inglese e dei principali strumenti informatici ( in particolare Excel)                                                                                                                                                Occorre in particolare la motivazione a contribuire direttamente allo sviluppo di una popolazione mite e generosa, vessata da secoli di sfruttamento e indigenza.

     

    Si offre la copertura dei costi di trasferta e alloggio e la dotazione di mezzi e macchinari di lavoro di tutto rispetto. Una retribuzione sarà concordata combinando richieste e competenze con le diponibilità tipiche delle iniziative umanitarie senza scopo di lucro.

     

    La posizione prevede una persona che affianchi ed assista il Country Manager locale con un riporto diretto all’Amministratore Delegato della ONLUS, residente in Italia.                                                                                                                                  La posizione può essere coperta con effetto immediato.

     

    Si prega inviare via email un dettagliato Curriculum, segnalando possibilmente motivazioni e vincoli, a sergio.vitali@gea.it,  tel 335 8452851