• chiudi

    Diseguaglianze, quale futuro? Da Katowice 2018 (COP24) al Sinodo dell’Amazzonia 2019

    A sei mesi dal lancio della Campagna Chiudiamo la forbice i promotori nazionali hanno promosso un Seminario di approfondimento.

    A Roma il 19 dicembre 2018 si sono riuniti ACLI, APG23 Comunità fra i Popoli, Azione Cattolica Italiana, Campagna Amica, Caritas Italiana, Earth Day Italia, Focsiv, Missio, Sermig di Torino con i propri rappresentanti e alcune realtà territoriali. Tra i media partners aderenti hanno partecipato SIR e Radio in blu.

    Il dibattito e il confronto è stato molto ricco e partecipato. Nella sessione mattutina sono intervenuti:

    • Matteo Mascia, Coordinatore Progetto Etica e Politiche ambientali – Fondazione Lanza
    • Tomas Insua, Direttore esecutivo del Global Catholic Climate Movement, appena rientrato dagli esiti insoddisfacenti di Katowice 2018 dove si è svolto il 24° Vertice sul Clima globale
    • Paolo Venezia, Resp. Slow Food Roma – biodiversità

    Una seconda sessione pomeridiana è stata dedicata prevalentemente agli operatori delle realtà territoriali che si sono suddivisi in singoli “Laboratori tematici” su 4 temi operativi prioritari ANIMAZIONE; BUONE PRATICHE; COMUNICAZIONE; CONCORSI.

    I lavori di gruppo hanno consentito di analizzare quanto realizzato nei primi sei mesi di attività da parte degli enti promotori e aderenti della Campagna sia a livello nazionale che locale e a condividere e programmare le prossime attività di:

    1. animazione e formazione nelle scuole nelle parrocchie, ecc…
    2. valorizzazione e sviluppo delle buone pratiche già avviate nei territori;
    3. un piano comunicativo che prevede il potenziamento delle attività di informazione già in essere sul sito web della campagna appena avviato, ma anche l’estensione ai social network (facebook, twitter, …), radio e tv locali e nazionali e infine la messa in comune di un’agenda dove segnalare gli appuntamenti principali di eventi/seminari/attività collegate alla campagna;
    4. una migliore articolazione e promozione dei 3 concorsi lanciati all’avvio della campagna, la cui consegna degli elaborati è stata confermata al 30.6.2019. Particolare attenzione è stata dedicata alla modalità di valutazione e alle proposte di premiazione che avverrà in dicembre 2019.

     

    Qui di seguito trovate i link degli articoli principali pubblicati sull’evento e le relative interviste ai relatori:

    https://www.agensir.it/quotidiano/2018/12/19/clima-insua-global-catholic-movement-se-i-governi-non-agiscono-le-comunita-cristiane-possono-fare-qualcosa-un-appello-alla-chiesa-italiana/

    https://www.missioitalia.it/cambiamenti-climatici-stop-ai-combustibili-fossili-mobilitati-i-territori/

    https://www.radioinblu.it/2018/12/19/buona-la-prima-chiudiamo-la-forbice-sei-mesi-di-campagna-contro-le-disuguaglianze-economico-sociali-promossa-da-caritas-azione-cattolica-acli-focsiv/ (da minuti 11,17 a 16,53)

     

    La campagna Chiudiamo la forbice continuerà la sua attività di sensibilizzazione su questi temi  sotto l’aspetto spirituale, sociale ed economico, a condividere cammini già avviati in Italia come in ogni parte del mondo per rinforzare l’azione comune educativa e di animazione nei territori per sviluppare comunità sempre più consapevoli e aperte a quella “rivoluzione culturale” esplicitata nella Laudato Sì, (n.114) ed antropologica (n. 118), capace di superare il paradigma tecnocratico (106) e finanziario (109) oggi dominante, che causa sfruttamento e degrado dell’uomo e della natura.

    L’appuntamento del Sinodo dell’Amazzonia in autunno 2019 è una tappa della massima importanza e priorità a cui i promotori della Campagna intendono dedicare la propria partecipazione e attenzione all’interno del dibattito e dell’impegno di tutta la Chiesa italiana e della società civile, con proposte e azioni concrete a partire dalla base.

    Per info e approfondimenti inviateci una mail a  info@chiudiamolaforbice.it