• Progetto senza titolo - 2020-06-10T083232.246

    FOCSIV con oltre 300 organizzazioni contro lo sfruttamento dei lavoratori dell’industria mineraria durante la pandemia COVID-19

    FOCSIV ha firmato con altre 300 organizzazioni una dichiarazione a sostegno alle comunità e ai lavoratori dell’industria mineraria colpiti durante la pandemia COVID-19.

    La necessità, che FOCSIV sostiene da anni, di una maggiore regolamentazione delle imprese per il rispetto dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente, in particolare di quelle che estraggono minerali e che producono e commerciano lungo la filiera dei minerali, si fa ancora più urgente con la pandemia in atto.

    La FOCSIV sostiene, con ENGIM e GCAP Italia, la dichiarazione come parte del suo impegno nel progetto Make Europe Sustainable fo All. L’Unione europea ha una grande responsabilità nell’applicare il regolamento sulla filiera dei minerali affinchè le imprese rispettino i diritti umani.

    Oltre 300 organizzazioni di tutto il mondo hanno firmato la dichiarazione che condanna il modo in cui l’industria mineraria e numerosi governi stanno approfittando della pandemia COVID-19 per sfruttare nuove opportunità d’affari cercando di migliorare la loro cattiva reputazione.

    La dichiarazione identifica quattro tendenze principali nel modo in cui l’industria mineraria ha abusato della pandemia per trarre profitto e promuovere i propri interessi, mettendo i difensori della terra, dell’acqua e dei lavoratori a maggior rischio:

    • Le imprese ignorano la minaccia della pandemia e continuano ad operare, mettendo le comunità e i lavoratori a grave rischio di contagio;
    • Le imprese continuano ad esercitare violenza contro i difensori dei diritti umani e a reprimere le proteste delle comunità, per promuovere l’attività mineraria;
    • Le imprese donano denaro, forniture sanitarie e kit di analisi del contagio per coprire le loro operazioni sporche e presentarsi come salvatori pubblici;
    • Le imprese bloccano le modifiche normative in modo da eliminare il controllo pubblico e accelerare i permessi per le loro operazioni.

    La Dichiarazione di Solidarietà Globale firmata da FOCSIV condanna le azioni delle aziende e dei governi di risposta alla pandemia perché sono aggressive e aggravano le molteplici pandemie – ambientali, sanitarie, economiche, di violenza e sopruso, di militarizzazione- che le popolazioni indigene, le comunità colpite e i lavoratori affrontano quotidianamente.

    Nel contesto di una crisi sanitaria, economica, ecologica e climatica globale che si interseca, i firmatari affermano che la salute delle comunità, dei popoli indigeni, dei lavoratori e dei movimenti sociali – e non i profitti delle multinazionali minerarie predatrici – devono essere al centro dei piani di risposta alla pandemia e di ripresa economica e sociale.

    Il rapporto, “Voci dalla terra: Come l’industria mineraria globale sta traendo profitto dalla pandemia COVID-19”, è stato pubblicato evidenziando decine di casi da tutto il mondo che esemplificano le tendenze identificate nella dichiarazione.

    Potete accedere al rapporto qui e aggiungere il vostro nome alla Dichiarazione di Solidarietà Globale qui.