• Untitled design (3)

    PARLAMENTO EUROPEO “SALVARE LE VITE IN MARE NON E’ UN OBBLIGO”

    Il 24 ottobre il Parlamento Europeo ha detto no, per due soli voti, al testo proposto dalla Commissione Parlamentare sulle libertà civili, la giustizia e gli affari interni che invita gli Stati membri a “mantenere i loro porti aperti alle navi, comprese quelle delle ONG“.

    La risoluzione ha ricevuto 288 sì, 290 contrari e 36 astenuti.

    Il testo respinto è una risoluzione sulla ricerca e salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. Il testo contiene, inoltre, forti denunce alla Libia con la richiesta di evacuare i centri di detenzione e di sospendere la collaborazione con la guardia costiera libica nel caso di accertate violazioni dei diritti umani.

    La campagna Io Accolgo lancia un appello per chiedere l’abrogazione dei decreti sicurezza e degli accordi con la Libia.

    “Io accolgo” nasce, su iniziativa di un ampio fronte di organizzazioni della società civile, enti e sindacati, per dare una risposta forte e unitaria alle politiche sempre più restrittive adottate dal Governo e dal Parlamento italiani nei confronti dei richiedenti asilo e dei migranti (la “chiusura dei porti”, il “decreto Sicurezza” ecc.), che violano i principi affermati dalla nostra Costituzione e dalle Convenzioni internazionali e producono conseguenze negative sull’intera società italiana.

    L’appello è sostenuto da FOCSIV anche grazie al progetto triennale SDGs and Migration – Multipliers and Journalists Addressing Decision Makers and Citizens in the EU (Faces of Migration/Volti delle Migrazioni) che si inserisce nell’ambito del programma europeo di sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo (Development Education and Awareness Raising Programme, DEAR), indirizzato a migliorare la comprensione, le competenze e l’impegno critico dei cittadini europei nei confronti dello sviluppo e delle problematiche ad esso correlate.