Navigation

MASTER Universitario in Nuovi orizzonti di cooperazione e diritto internazionale

La FOCSIV, nell’ambito della SPICeS-Scuola di Politica Internazionale Cooperazione e Sviluppo, e la PUL, attraverso il CLAS-Centro Lateranense di Alti Studi, presentano la quarta edizione del Corso di Alta Formazione Universitaria – Master in Nuovi orizzonti di cooperazione e diritto internazionale.

La SPICeS è la storica Scuola di Politica Internazionale Cooperazione e Sviluppo della FOCSIV, la più grande Federazione di Organismi di Volontariato Internazionale di ispirazione cristiana presente in Italia dal 1972 e, coerentemente con essa, ne sposa i princìpi della Dottrina Sociale della Chiesa. Nata a Roma nel 1991, propone percorsi di specializzazione sulle tematiche della politica internazionale e della cooperazione allo sviluppo. Nei suoi venticinque anni di storia, ha ampliato l’offerta formativa sul territorio, dando vita a corsi in altre città italiane (Firenze, Bari, Catania, Milano, Forlì) e organizzando seminari di approfondimento sui temi propri della cooperazione internazionale di più stretta attualità.

La PULPontificia Università Lateranense – le cui origini risalgono al 1773 – con le sue quattro Facoltà (Teologia, Filosofia, Diritto Canonico e Giurisprudenza), i suoi due Istituti (Pastorale e Utriusque Iuris) e il suo Centro di alti studi (CLAS), si propone come una frontiera di avanguardia nella formazione e nella ricerca scientifica.

Il CLAS è istituito come organismo della Pontificia Università Lateranense al fine di formare ricercatori e professionisti attraverso l’alta formazione e l’apprendimento continuo, nella prospettiva di un incontro fecondo del sapere e della fede con il pensiero e la vita dell’uomo nei suoi contesti culturali, sociali ed economici. A tale scopo, il CLAS realizza una formazione accademica di elevata specializzazione: aggiornamento, ricerca interdisciplinare, collaborazioni internazionali ed inter-istituzionali con soggetti aventi medesime finalità d’eccellenza.

Il Master propone un percorso volto a formare figure professionali che maturino competenze nel campo della cooperazione allo sviluppo e della co-progettazione tra profit, non profit ed istituzioni.

Nella prima parte, la didattica si focalizza sulla cooperazione allo sviluppo, la politica, l’economia e il diritto internazionale; a queste tematiche si affianca un modulo dedicato al Ciclo del Progetto.

L’offerta formativa si completa con uno specifico modulo sulla responsabilità e imprenditorialità sociale a livello internazionale. L’obiettivo è quello di apprendere dal dibattito internazionale le nuove linee guida su diritti umani e imprese, le strategie e le certificazioni per le aziende che vogliono operare secondo un’internazionalizzazione responsabile delle loro attività nelle catene di valore globale.

DESTINATARI

Il Master si rivolge a laureati interessati ad operare nei seguenti ambiti:

  • Organizzazioni internazionali sul piano universale o regionale
  • ONG che intendono collaborare con il mondo delle aziende per sviluppare nuovi modelli di scambio e per realizzare progetti di sostenibilità sociale ed ambientale.
  • Aziende e cooperative che stanno investendo sull’internazionalizzazione delle proprie attività in modo responsabile, nel rispetto dei diritti umani, del lavoro e delle specificità economiche, sociali e culturali dei Paesi coinvolti.

PROFILI PROFESSIONALI

Il Master mira a formare professionisti in grado di rispondere alle esigenze più innovative della cooperazione internazionale, con particolare riguardo agli ambiti analizzati nel percorso di specializzazione:

  • Operatore della cooperazione internazionale (coordinatore di progetto; coordinatore Paese)
  • Esperto di co-progettazione tra profit, non profit ed istituzioni
  • Legal Advisor in normative internazionali nell’ambito della cooperazione e dello sviluppo
  • Policy Advisor in nuove politiche di cooperazione
  • Esperto di responsabilità sociale nell’internazionalizzazione delle imprese sociali e for profit

REQUISITI

Il Master è rivolto a quanti in possesso di diploma di laurea (triennale, magistrale o vecchio ordinamento). Possono accedere al Master studenti in possesso di titoli accademici rilasciati da Università italiane e straniere riconosciuti idonei dal Consiglio Didattico Scientifico del Master ai fini dell’ammissione.

Ammissione con riserva: I candidati laureandi possono essere ammessi “con riserva” a frequentare il Master e, a pena di decadenza, devono comunicare tempestivamente l’avvenuto conseguimento del titolo che dovrà avvenire improrogabilmente entro giugno 2017.

Incompatibilità: Ai sensi dell’art 142 del T.U. 1592/1933 è vietato iscriversi contemporaneamente a più corsi di studi universitari: pertanto i partecipanti al Master di cui al presente bando non possono iscriversi nello stesso anno accademico ad altri Master, Scuole di Specializzazione, Dottorati di Ricerca, Corsi di Laurea e Laurea Magistrale. Fanno eccezione i corsi di Alta Formazione e di Formazione.

PERCORSO FORMATIVO

Il corso di MASTER ha una durata di 16 mesi (Gennaio 2018 – Aprile 2019) con un impegno didattico di 1500 ore complessive.

Il percorso formativo per complessivi 60 CFU è così strutturato:

300 ore – Didattica frontale e seminari (20% massimo di assenze)

  • COOPERAZIONE Internazionale
  • DIRITTO Internazionale e Diritti Umani
  • ECONOMIA della Cooperazione
  • Project Cycle Management
  • PROFIT e NON PROFIT: Responsabilità sociale nell’internazionalizzazione d’impresa

150 ore – Project Work, di gruppo, sul ciclo del progetto
400 ore – Studio individuale
500 ore – Stage in Italia o all’estero
150 ore – Elaborazione e discussione Tesi finale

ORARI E DURATA DEL CORSO

Tutte le lezioni si terranno dal 23 gennaio al 21 giugno nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, con orario 15:00 – 19:00.

BROCHURE DEL MASTER