• human rights business

    Diritti umani e impresa: FOCSIV sostiene la petizione “The Treaty”

    Viviamo in un mondo dove le multinazionali hanno poteri senza precedenti. Ogni giorno le aziende internazionali hanno un impatto sulla vita quotidiana delle persone-dallo sfruttamento dei lavoratori, alla distruzione dell’ambiente, evitando tassazioni e devastando comunità a causa delle estrazioni. Queste multinazionali fanno tutto questo nell’impunità più assoluta, anche perché possono contare sull’influenza senza precedenti che hanno sui governi e sui decisori politici.

    Le Nazioni Unite stanno mandando avanti una proposta storica che mira ad incriminare gli abusi aziendali, ai sensi del diritto internazionali sui diritti umani.

    Attualmente la discussione verte sulla ricerca di un accordo per la costruzione di un meccanismo, chiamato “The Treaty”, la cui richiesta è arrivata nel 2014 dallo Human Rights Council attraverso la Risoluzione 26/09. Questa risoluzione istituisce un tavolo di lavoro intergovernativo con il quale dare forma, struttura, contenuti e scopo allo strumento destinato a concretizzare la tutela dei diritti umani.     Il nodo della questione riguarda la presenza di un principio di obbligatorietà o meno, che le multinazionali dovrebbero rispettare.

    La FOCSIV sostiene CIDSE nella promozione della petizione per l’approvazione del “The Treaty, che prevede come richieste di:

    1. introdurre una normativa obbligatoria per le aziende per prevenire le violazioni dei diritti umani e fermare l’impunità degli attori di tali abusi, e chiedere loro di indennizzare gli abusi indipendentemente da dove essi operino.
    2. permettere l’accesso a rimedi legali per le vittime di violazioni dei diritti umani, non solo nello Stato di appartenenza delle vittime, ma in tutti gli altri Stati che hanno giurisdizione sulle attività dell’azienda.
    3. inserire nella normativa disposizioni che richiedono agli Stati di rispettare, proteggere e facilitare i diritti umani e l’accesso alla giustizia delle comunità colpite, nonché facilitare il lavoro di attivisti e difensori legali dei diritti umani.

    Contribuisci a dare giustizia alle vittime di abusi aziendali e sostieni i diritti delle gente comune. Firma la petizione per un trattato vincolante su impresa e diritti umani.