• Seawatch

    COPE, Socio FOCSIV, presente nel presidio della rete catanese“Restiamo Umani” davanti il Duomo di Catania

    A poche miglia dalle nostre coste si sta consumando l’ennesima tragedia per la vita di esseri umani in lizza per un futuro migliore e per le anime di coloro che si voltano dall’altra parte. La vicenda della Sea-Watch3 emerge dall’inchiostro della stampa come l’ennesimo caso che intratterrà opinion leaders e avventori più attenti per qualche settimana, fino a scemare senza far più rumore.

    L’esistenza delle 42 vittime ancora a bordo, l’inferno che hanno dovuto attraversare prima ed il purgatorio in cui li teniamo imprigionati adesso sembrano non essere argomenti validi a fare breccia nell’umanità velata dei comodi aguzzini, che gongolano dietro le quinte per l’ennesimo dramma su cui speculare politicamente.

    Tutte le obiezioni che vengono ad oggi sollevate dal nostro governo in merito alle politiche migratorie europee sono state oggetto di discussione presso le sedi degli organismi democratici deputati a prendere delle decisioni, ma coloro che si scagliano con invidiabile vigore ed immutata veemenza contro donne, uomini e bambini indifesi non hanno saputo (o forse voluto) dire la loro, salvo poi additare l’Unione Europea nei talk show.

    Resta il fatto che, riconsegnare esseri umani alle condizioni di atrocità della Libia acuitesi, così come confermato dalle nostre autorità, già dal 3 aprile di quest’anno, vorrebbe dire documentare una schizofrenia politica che degenera presto in disumanità quando a pagare il dazio sono esseri umani incolpevoli e spesso inconsapevoli. Inoltre la supponenza del linguaggio e l’efferatezza degli atteggiamenti rendono ancora più incomprensibile un accanimento superfluo, ancor di più nel momento in cui anche la comunità religiosa si mobilità, soprassedendo sul pretestuoso Risiko politico internazionale, pur di offrire pace ad esseri umani ormai stremati da due settimane di traversata.

    Noi, però, non ci scoraggiamo.

    Nonostante ci occupiamo da decenni dei paesi in via di sviluppo riteniamo ormai da mesi non più prorogabile l’intervento immediato sulle questioni che vengono da lontano ma che ci coinvolgono molto da vicino. Proprio ieri sera, infatti, l’ONG Cope ha sostenuto il presidio della rete catanese“restiamo umani” davanti il duomo, per non perdere il filo e per gettare paglia sul fuoco della solidarietà.

    Nell’auspicio che il nostro sforzo diverrà presto inutile, i valori etici e morali su cui si fonda la nostra organizzazione ci impongono di riuscire a riconquistare un cuore alla volta finché sarà necessario.

    Non saranno leggi ingiuste a ostacolare l’opera di donne e uomini onesti e di buona volontà, per questo non possiamo che fare nostra l’accorata richiesta di liberare subito gli ostaggi di questa disumanità che ci lascia ancora increduli. Fateli scendere.

  • Diritto-al-cibo_news

    DIRITTO AL CIBO. LO SVILUPPO SOSTENIBILE A PARTIRE DAI SISTEMI ALIMENTARI.

    Giovedì 4 luglio a Roma dalle ore 10,30 alle 13,00 nella Sala Cobalto dell’Hotel Nazionale in Piazza Montecitorio 131 si terrà la presentazione del 2° Rapporto di GCAP, la Coalizione italiana lotta contro la povertà, “Diritto al cibo. Lo sviluppo sostenibile a partire dai sistemi alimentari.”

    Continua a leggere

  • Progetto senza titolo (1)

    Non ci sono più sponde per il sentimento di umanità europea

    comunicato stampa                                                                                                         Roma, 26 giugno 2019

    SEA WATCH 3

    Di fronte ai 42 uomini e donne e ai loro 15 giorni di odissea nel Mediterraneo

    la humana pietas europea non trova più sponde per una giustificazione

    Continua a leggere

  • Progetto senza titolo

    L’ONG CISP ELEGGE LA NUOVA SQUADRA

    L’ONG CISP ELEGGE LA NUOVA SQUADRA: PRESIDENTE, E’ MAURA VIEZZOLI, DIRETTORE SANDRO DE LUCA

    PAOLO DIECI RICORDATO CON AFFETTO DALL’ASSEMBLEA

    Continua a leggere

  • migranti dino vitullio

    FOCSIV: i migranti non sono un problema, ma una risorsa per il nostro Paese.

    comunicato stampa                                                                                                   Roma, 19 giugno 2019

    20 GIUGNO – GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

    FOCSIV: i migranti non sono un problema, ma una risorsa per il nostro Paese.

    Continua a leggere

  • Untitled design (3)

    Conferenza stampa di presentazione della Campagna “Io accolgo”

    Roma, giovedì 13 giugno, ore 12

    Hotel delle Nazioni, via Poli 6

    Conferenza stampa di presentazione della Campagna “Io accolgo”

     

    La Campagna “Io accolgo”, promossa da 42 organizzazioni sociali italiane ed internazionali, vuole dare la visibilità che meritano a tutte quelle esperienze diffuse di solidarietà che contraddistinguono il nostro Paese: dalle famiglie che ospitano stranieri che non hanno più un ricovero alle associazioni che organizzano corridoi umanitari per entrare nel nostro Paese, dai tanti sportelli legali e associazioni di giuristi che forniscono gratuitamente informazioni e assistenza ai migranti, a chi apre ambulatori in cui ricevere assistenza sanitaria gratuita, a chi coopera a livello internazionale per accompagnare le migrazioni forzate e ridurre l’insicurezza umana nei paesi di origine e transito. Centinaia di esperienze diverse che la Campagna vuole mettere in rete, perché vengano condivise e riprodotte, perché finalmente vengano conosciute, se ne dia notizia, l’opinione pubblica ne prenda consapevolezza.

    È quella parte grande del nostro Paese – singoli cittadini e cittadine, nuclei familiari, enti locali, studenti, insegnanti, organizzazioni nazionali e territoriali, laiche e religiose – che non si arrende alla barbarie di un mondo fondato sull’odio e sulla paura, che crede nei principi della Costituzione, dei diritti uguali per tutti, della solidarietà. Soggetti che quotidianamente agiscono per mitigare i danni di una legislazione, di politiche e di comportamenti istituzionali che condannano i migranti a morire in mare, che chiudono i porti, che cancellano esperienze di accoglienza, come gli Sprar, gettando per strada migliaia di richiedenti asilo e rifugiati, anche vulnerabili, privati così della loro dignità e del diritto ad accedere ai servizi sociali.

    La Campagna prevede anche iniziative di mobilitazione, per aprire vertenze che inducano le Istituzioni ad assumersi la responsabilità dell’accoglienza e dell’integrazione, cancellando le scelte discriminatorie e superando gli effetti perversi del Decreto sicurezza (Legge 132/2018).

    A tutti verrà proposto di schierarsi, di sottoscrivere il Manifesto della Campagna e di indossare o esporre un oggetto simbolo di questa iniziativa.

    Tutte le informazioni sulla Campagna e le sue finalità verranno illustrate nella Conferenza stampa che si terrà giovedì 13 giugno, alle 12, presso l’Hotel delle Nazioni, in via Poli 6.

    Nell’incontro, che verrà aperto da due esponenti del Comitato promotore, che parleranno a nome della coalizione promotrice dell’iniziativa, verrà data voce ad alcuni dei protagonisti di queste esperienze di solidarietà e accoglienza, oltre che ai richiedenti asilo e rifugiati destinatari di questi interventi.

    Saranno inoltre presenti i rappresentanti delle organizzazioni che hanno promosso o aderito alla Campagna.

    Fanno parte del Comitato promotore della Campagna:

    A Buon Diritto, ACLI, ActionAid, AOI, ARCI, ASGI, Casa della Carità, CEFA, Centro Astalli, CGIL, CIAC, CIAI, CIR, CNCA, Comunità di S.Egidio, CONGGI,  Ero Straniero, EuropAsilo, Federazione Chiese Evangeliche in Italia – FCEI, FOCSIV,  Fondazione Finanza Etica, Fondazione Migrantes, Gruppo Abele, ICS Trieste, INTERSOS,  Legambiente, LINK-coordinamento universitario, Lunaria, Medici Senza Frontiere, NAIM (National Association Intercultural Mediators), Oxfam, Rainbow4Africa, ReCoSol, Refugees Welcome Italia, Rete della Conoscenza, Rete Studenti Medi, SaltaMuri, Save the Children Italia, UIL, Unione degli studenti, Unione degli universitari, UNIRE

  • Conferenza stampa tavolata senza muri

    Conferenza stampa TAVOLATA ITALIANA SENZA MURI

    comunicato stampa                                                                                          Roma 6 giugno 2019

    15 giugno 2019

    TAVOLATA ITALIANA SENZA MURI

    0ltre 5000 persone in 25 città italiane, da Alessandria a Catania passando per Roma,

    si siedono nella stessa giornata a tavola nelle piazze e nelle vie simbolo cittadino

    per ribadire che nel nostro Paese nessuno è escluso.

    Continua a leggere

  • Untitled design (56)

    Riparte la Campagna Abbiamo riso per una cosa seria

    COMUNICATO STAMPA                                                                                                                                         29 aprile 2019

     

    1 MAGGIO – 12 MAGGIO 2019

    AGRICOLTORI ITALIANI E DEL RESTO DEL MONDO INSIEME AI CONSUMATORI PER DIFENDERE

    CHI LAVORA LA TERRA E SOSTENERE L’AGRICOLTURA FAMILIARE IN ITALIA E NEL MONDO.

    Continua a leggere

  • Progetto senza titolo (20)

    Lanciata la campagna “The Fair Times” per chiedere un’Europa più equa e sostenibile

    COMUNICATO STAMPA

    Un’Europa più equa e sostenibile è quello che chiediamo

    ai prossimi parlamentari europei.

    Continua a leggere

  • Progetto senza titolo (14)

    Presentata la Tavolata italiana senza muri

    COMUNICATO STAMPA                                                                                                                 Roma, 17 aprile 2019

    Conferenza Stampa di presentazione

     

    TAVOLATA ITALIANA SENZA MURI

    L’Italia si siede a tavola nei luoghi simbolo delle città e delle cittadine italiane

    per ribadire che nel nostro Paese nessuno è escluso.

    Continua a leggere