• Untitled design (2)

    Il progetto EaSY Soft Skills premiato ai #LLLAwards 2018

    Il 29 novembre a Roma si è svolto il meeting finale del progetto EaSY – Evaluate Soft skills in International Youth volunteering , finanziato dall’ Agenzia Nazionale Giovani, per parlare dei risultati ottenuti e di sostenibilità.  I partner del progetto FEC | Fundação Fé e Cooperação​, Elidea – Psicologi Associati​, La Guilde Européenne du Raid​ ​ e FOCSIV sono lieti di aver vinto il premio  del Lifelong Learning Platform 2018 come miglior pratica di validazione in Europa.

    Continua a leggere

  • Untitled design

    PREMIO VOLONTARIATO FOCSIV: CONSEGNATI I RICONOSCIMENTI

    Il 29 novembre 2018 sono stati consegnati i riconoscimenti del Premio Volontariato Internazionale FOCSIV 2018. Una scelta di valore a servizio delle comunità.

    Le parole del Messaggio Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, hanno dato il via ieri al 25° del Premio Volontariato Internazionale FOCSIV l’unico riconoscimento, da parte delle ONG, per un impegno che è una scelta di vita a servizio delle comunità oltre che di valore.

    Continua a leggere

  • global1

    FOCSIV: NO A DIETROFRONT SUL GLOBAL COMPACT

    “Focsiv, socio di AOI, chiede al Governo e al Parlamento italiano  di  non retrocedere di fronte all’adozione del Global Compact for Migration: solo una cooperazione positiva tra paesi di destinazione, origine e transito può governare la migrazione offrendo canali sicuri e regolari per uno sviluppo sostenibile condiviso”.

    Continua a leggere

  • albero

    “UN CLIMA DI GIUSTIZIA”: L’APPELLO DELLA RETE CepEA AI DECISORI POLITICI NAZIONALI

    Dopo l’impegno nell’organizzazione della tratta italiana di In Cammino per il Clima, il pellegrinaggio partito da Roma in direzione di Katowice, FOCSIV prosegue nell’attività di lobbying sul tema dei cambiamenti climatici e, insieme a CepEA, ha elaborato il documento Un clima di giustizia, per segnalare l’urgenza di cogliere le possibilità di trasformazione del momento presente. Il documento, presentato ieri al capo di gabinetto della segreteria tecnica del Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ribadisce l’appello ai decisori politici nazionali, chiedendo di riorientare il sistema socioeconomico in direzione della sostenibilità.

    Il documento fa seguito a quello predisposto nell’ottobre 2015 in vista della Conferenza di Parigi. Oggi come allora la Rete CepEA si rivolge ai decisori politici nazionali, chiedendo loro di riorientare con decisione il sistema socioeconomico in direzione della sostenibilità valorizzando le opportunità esistenti con ambiziose politiche ambientali, sostenendo la ricerca di nuove tecnologie a basse emissioni, potenziando efficaci misure di adattamento, per ridurre al minimo gli impatti negativi su persone e comunità vulnerabili.

    Quattro le aree di intervento su cui il documento chiede un impegno concreto e urgente anche alla luce dei gravi disastri che sempre più spesso si verificano nel nostro Paese: il patrimonio naturale e artistico, la transizione energetica, la finanza sostenibile e responsabile, gli stili di vita personali e collettivi.

    Viene poi sottolineata l’importanza di agire entro un ampio orizzonte politico internazionale perché il cambiamento climatico non è fenomeno che si possa affrontare su base esclusivamente nazionale, ma esige un impegno su scala globale.

    Il documento si conclude sottolineando che la lotta al cambiamento climatico è una sfida complessa, ma possibile; eticamente impegnativa per la politica, chiamata oggi a scelte ambiziose che devono avere uno sguardo lungo e andare oltre una prospettiva di breve periodo per ripensare le stesse modalità di ricerca del consenso democratico.

    In gioco è il futuro del pianeta, ma anche la qualità di un presente che già soffre per il cambiamento climatico. Da ciò che faremo oggi dipende la vita di domani, ma anche la possibilità di una positiva convergenza su scelte di giustizia e di pace per il nostro tempo.

     

    Scarica il testo integrale del documento Un clima di giustizia

    Guarda il video di presentazione

      

    La Rete CepEA, nata nel 2014, riunisce alcune realtà italiane impegnate nel richiamare la centralità dei temi etici legati all’ambiente e alla sostenibilità e nel promuovere percorsi capaci di interagire con il mondo dell’economia, della politica, della cultura e dell’educazione. Aggiornamenti Sociali, rivista e think-tank dei gesuiti, è tra i soggetti fondatori.
    La Rete CepEA è composta da: Aggiornamenti Sociali, Agenzia Italiana per la Campagna e l’Agricoltura Responsabile e Etica – AICARE, Centro Culturale San Benedetto – Monastero di Siloe, Centro Etica Ambientale Bergamo, Centro Etica Ambientale Como-Sondrio, Centro Etica Ambientale Parma, Centro Studi sulle culture della pace e della sostenibilità – Università di Modena, Fondazione Centro Studi Filosofici di Gallarate, Dipartimento di Ingegneria civile, architettura, territorio, ambiente e matematica – Università di Brescia, Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontariato – FOCSIV, Fondazione Lanza.

     

  • easy11

    LE SOFT SKILLS DEL VOLONTARIO PRESENTATE AL 25°PREMIO FOCSIV

    Le competenze e le capacità apprese durante l’esperienza di volontariato riconosciute come soft skills. E’ stato questo l’obiettivo del Progetto EaSY, di cui FOCSIV è capofila e promosso dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma Erasmus Plus. Un percorso lungo 24 mesi per raccogliere e valutare le soft skills apprese dai giovani volontari nel corso delle loro esperienze di volontariato. Sono ormai tante le occasioni – ad esempio il Servizio Civile Nazionale all’estero,  i Corpi Civili di Pace, il Servizio Volontario Europeo ecc – che i giovani hanno per mettere in campo la loro solidarietà e l’impegno per sostenere le popolazioni svantaggiate.

    Continua a leggere

  • appelloclima

    COP24: AL VIA LA SETTIMANA DELLA MOBILITAZIONE

    Prende il via la settimana di mobilitazione in vista della COP24, la ventiquattresima Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima. I leader mondiali si incontreranno in Polonia a Katowice, dal 3 al 14 dicembre, per fare il punto dopo l’Accordo di Parigi. Il mondo dell’associazionismo e della società civile con il supporto degli esperti ha già bocciato le politiche messe in campo negli ultimi anni per ridurre le emissioni di gas serra e limitare il surriscaldamento globale a 1,5°C. A suffragarne la presa di posizione l’ultimo report elaborato dall’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). 

    Continua a leggere

  • copertina news Premio

    SAVE THE DATE: IL 29 NOVEMBRE A ROMA PER IL 25° PREMIO DEL VOLONTARIATO FOCSIV

    Manca solo una settimana alla Cerimonia di Premiazione del 25° Premio del Volontariato Internazionale FOCSIV: giovedì 29 novembre, dalle 14:30 alle 20:30 presso l’Accademia Nazionale dei Lincei, saranno rivelati i nomi del Giovane Volontario Europeo e del Volontario dal Sud dell’anno.

    Scelti tra i 10 candidati in gara grazie al voto combinato degli utenti web e dei membri di una Giuria di esperti nel mondo della Comunicazione, del Volontariato e del Terzo Settore, i vincitori nelle due categorie riceveranno il Premio FOCSIV come riconoscimento che valorizza la dimensione giovanile del Volontariato e l’impegno di chi sceglie di dedicarsi nella propria terra a progetti di sviluppo del proprio Paese e all’aiuto dei più vulnerabili.

    Continua a leggere

  • chakama

    Kenya: rapita volontaria italiana

    La FOCSIV esprime solidarietà alla onlus marchigiana Africa Milele con cui è impegnata la giovane Silvia Costanza Romano rapita da parte di uomini armati a Chakama a circa 70km da Malindi, in Kenya.

    Continua a leggere

  • caritas rapporto povertà1

    RAPPORTO CARITAS: UN ESERCITO DI POVERI IN ATTESA DI AIUTO

    Il 17 ottobre 2018, nella Giornata mondiale di lotta contro la povertà, Caritas Italiana ha presentato a Roma “Povertà in attesa” rapporto che integra per la prima volta in un unico testo il 17° “Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia” e il 5° “Rapporto sulle politiche contro la povertà in Italia”.

    Continua a leggere

  • PH: Avvenire.

    SERVIZIO CIVILE, IL GOVERNO TAGLIA I FONDI PER IL 2019

    Le organizzazioni giovanili, di servizio civile, di terzo settore e la Rappresentanza nazionale dei volontari in servizio civile, di cui la Federazione FOCSIV è membro come primo ente di invio in Italia per il Servizio civile all’estero, si attiveranno per chiedere ai parlamentari di tutte le forze politiche di presentare e sostenere emendamenti che rendano possibile nel 2019 un bando come quello del 2018. 

    Per il Servizio Civile nel 2019, il Governo ha previsto uno stanziamento di 148 milioni di euro, che diventano poco meno di 143 nel 2020 e quasi 102 nel 2021.

    A fronte dell’allarme lanciato da alcuni organi di stampa sul dimezzamento delle opportunità per i giovani nel 2019 rispetto al 2018, in cui sono stati messi a bando 53.363 posti a fronte delle oltre 100.000 domande di partecipazione presentate dai giovani, nessuna smentita è arrivata da chi ha la delega governativa per il Servizio Civile.

    Dal Governo non è arrivata neanche una dichiarazione con l’impegno ad aumentare la dotazione durante il percorso parlamentare, oppure il riferimento ad altre fonti da cui attingere i fondi necessari a confermare il contingente degli oltre 53.000 volontari del 2018.

    L’enorme numero di giovani che ogni anno chiede di partecipare al servizio civile testimonia quanto le ragazze e i ragazzi del nostro Bel Paese vogliano crescere in capacità,autostima e autonomia, concorrendo al miglioramento delle condizioni di vita delle persone,alla tutela dei beni culturali e dell’ambiente, educare alla pace e alla solidarietà.

    Chiediamo al Governo di rispondere positivamente a questa incoraggiante voglia di partecipazione dei giovani.

    Si aggiunge alla preoccupazione per i fondi, largamente insufficienti, anche il silenzio sulla ricostituzione della Consulta Nazionale del Servizio Civile, proprio mentre sono urgentissimi i provvedimenti di modifica della normativa, a cominciare da quella in materia di accreditamento degli enti e di organizzazione quotidiana del servizio dei giovani operatori volontari, per dare applicazione alle nuove disposizioni di legge.

    RAPPRESENTANZA NAZIONALE DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE

    CONFERENZA NAZIONALE ENTISERVIZIO CIVILE

    FORUM NAZIONALE PER ILSERVIZIO CIVILE

    ASSOCIAZIONE MOSAICO